Per produrre un Olio Extravergine di Oliva di qualità superiore è essenziale lavorare le olive  entro le 24 ore dalla raccolta. in questo modo si preservano intatte le qualità organolettiche.

 

Il funzionamento di un  frantoio moderno è caratterizzato dalle seguenti fasi.

 

Defogliazione

utilizzando un flusso d'aria si eliminano le foglie e corpi estranei.

 

Lavaggio

effettuato con acqua elimina i residui di terriccio e veicola il trasporto delle olive verso la fase successiva.

 

Frangitura

in questa fase le olive vengono trasformate in pasta. Il vecchio metodo produttivo era affidato alle mole con una tempistica di lavorazione poco controllabile. A differenza del passato l'attuale velocità di lavorazione crea una pasta senza ossidazione in tempi molto brevi.

 

Gramolatura

è molto importante e delicata in quanto si inizia a separare l'olio. La densa pasta prodotta dalla frangitura viene trasferita nel mescolatore a pale, detto gramolatore. Grazie alla temperatura "a freddo" di 25° e l'azione delle pale si ottiene la separazione dell'olio. Come potete notare nel video viene utilizzata una doppia gramola verticale che consente un'estrazione maggiormente calibrata.

 

Decanter

terminata la gramolatura la pasta viene inviata al decanter, che estrae l'olio puro grazie ad un sistema di centrifughe contro rotanti. Ora possiamo vedere l'olio scendere verso il raccoglitore.

 

Filtraggio

l'olio appena estratto viene immediatamente filtrato in pressione con un filtro a carta per trattenere tutti i sedimenti molto fini presenti ancora in sospensione.

 

Stoccaggio

dopo la filtratura è possibile stoccare l'olio in fusti di acciaio inox, pronto per l'imbottigliamento e la spedizione.

 

 

 

 

 

Azienda Agricola Podere Prataccio  Via Podere Prataccio, 50  Loc. Polveraia  Scansano (GR) Italy